Domande frequenti sui servizi a domicilio Sanicode

 

Chi sono i vostri operatori sanitari?

I nostri operatori sanitari (medici, infermieri od operatori socio-sanitari) sono tutti professionisti iscritti agli albi professionali.

 

Bisogna avere un certificato del medico per richiedere l’assistenza a domicilio?

Dipende dalla tipologia di servizio; per esempio è necessario nel caso si richieda l’esecuzione di un catetere vescicale, mentre non è necessario nel caso di assistenza per l’igiene personale o la medicazione di ferite.

 

Posso prenotare un infermiere da mandare a casa dei miei genitori, di altri parenti o amici?

Sì, durante la prenotazione del servizio potrai inserire i dati completi di chi dovrà ricevere la prestazione. Potrai pagare tu con la tua carta di credito o utilizzare quella del tuo parente o amico.

 

Posso scegliere io l’infermiere?

Potrai selezionare l’infermiere in sede di prenotazione del servizio, qualora per la tua città, nella data e all’ora che hai prescelto ci siano più operatori disponibili.

 

Posso richiedere sempre lo stesso infermiere?

Sì, qualora l’infermiere sia disponibile per la data e l’ora che avrai selezionato.

 

Posso detrarre le spese sanitarie sostenute?

Sì, per poter detrarre il costo del servizio dovrai utilizzare:

  • la fattura che ti invieremo via email;
  • il referto della prestazione sanitaria che troverai nella tua Sanicode Card, che si attiverà gratuitamente per un anno dall’acquisto del tuo primo servizio. Riceverai via email tutte le informazioni necessarie per reperire il referto.

 

Posso far coprire la spesa dalla mia assicurazione privata?

Certo, se farai avere alla tua assicurazione o mutua di assicurazione la fattura del servizio che ti invieremo via email e il referto che troverai nella tua Sanicode Card.

 

Per quali esami devo mantenere il digiuno?

Di solito il digiuno viene richiesto per tutti gli esami di laboratorio e dura almeno 8 ore.

 

Come faccio a capire se una medicazione è semplice o complessa?

Le medicazioni semplici si riferiscono, per esempio, a piccole escoriazioni o tagli, con una perdita di sangue esigua, e a piccole ustioni.
Le medicazioni complesse si riferiscono, invece, a ferite molto sanguinanti e anche estese sul corpo.

 

Portate voi il materiale, i prodotti e le apparecchiature necessarie o devo procurarmeli io?

I nostri servizi vengono eseguiti con il materiale, i prodotti e le apparecchiature del paziente, che di solito vengono indicati nel certificato del medico.
In ogni caso, il nostro operatore sanitario potrà venire a casa tua, prendere il certificato e i soldi necessari e, poi, andare nella farmacia più vicina per acquistare il materiale o i prodotti utili all’effettuazione della prestazione.
In caso di apparecchiature specifiche, come per esempio quello per l’effettuazione dell’elettrocardiogramma, dovrai procurartelo tu, noleggiandolo o acquistandolo.

 

 

Domande frequenti sui test Covid-19 Sanicode

 

Come mi viene consegnato il certificato del medico attestante l’esito del test?

Il medico che certificherà l’esito del test – positivo o negativo – elaborerà un certificato che sarà caricato come documento all’interno della carta d’identità sanitaria digitale Sanicode, che ti viene offerta gratuitamente per un anno.
Questo è indispensabile per garantire la riservatezza e la sicurezza informatica dei tuoi dati sanitari, in quanto la carta d’identità sanitaria digitale Sanicode è uno strumento realizzato per tutelare i tuoi dati sanitari da qualsiasi situazione di pericolo.
E’ bene che tu sappia che l’invio del certificato tramite email esporrebbe i tuoi dati al pericolo abbastanza ricorrente del loro furto da parte di malintenzionati.

 

E dopo un anno, se decidessi di non voler più utilizzare la carta d’identità sanitaria digitale Sanicode?

Basta che, almeno 30 giorni prima della data di scadenza dell’annualità in corso, tu acceda alla tua carta digitale e clicchi sul pulsante denominato “Disattiva” collocato in alto a destra nella schermata iniziale. Noi ti avviseremo della scadenza, in modo che tu non possa dimenticartene.
Qualora dovessi disattivare il servizio con un termine minore di 30 giorni prima della data di scadenza dell’annualità in corso in quel momento, il recesso avrà efficacia a far data dalla seconda annualità successiva.
A mero fine esemplificativo, qualora il Servizio fosse attivato in data 30.4.2020 e lo disattivassi in data 15.3.2021, il recesso avrebbe efficacia a valere dalla data dell’1.5.2021. Qualora, invece, lo disattivassi in data 10.4.2021, il recesso avrebbe efficacia a far data dall’1.5.2022; con la conseguenza che dovresti, in tale evenienza, pagare il costo del servizio, pari a 24 euro, erogato per l’annualità 30.4.2021-30.4.2022.

 

Vorrei prenotare un test per me e anche per i miei famigliari conviventi. Come posso fare?

Puoi acquistare più test, uno e per te e uno per i tuoi figli minorenni, con un’unica procedura di acquisto, selezionando il numero dei test da effettuare attraverso il tasto che ti verrà proposto sul sito.
Se selezionerai più di un test, l’operatore sanitario si recherà al tuo domicilio con il numero di test necessari e li eseguirà ai figli minorenni che gli indicherai.
Il prezzo per i test eseguiti ai tuoi figli minorenni, qualora vengano eseguiti durante l’appuntamento per l’esecuzione del tuo test a domicilio, prevede uno sconto.
Non è invece possibile prenotare i test anche per i tuoi famigliari conviventi che siano maggiorenni, e ciò per questioni di privacy.

 

Vorrei far eseguire il test rapido con tampone su mio figlio; è possibile?

Sì, il test può essere eseguito anche su bambini a partire da 3 anni di etá. La procedura è poco invasiva e gli operatori sanitari hanno già esperienza con i bambini.

 

Eseguite i test a domicilio solo a Torino?

In questo momento sì, ma stiamo organizzandoci per eseguirlo anche in altre città.

 

Come devo prepararmi per il test?

Ti raccomandiamo di accogliere l’operatore sanitario indossando correttamente la mascherina e di toglierla per il solo tempo necessario all’esecuzione del test antigenico rapido che utilizza il tampone.
Ti ricordiamo di igienizzarti le mani, anche prima dell’arrivo dell’operatore sanitario, e di procedere alla pulizia dell’area in cui l’operatore eseguirà il test con disinfettanti a base di alcoli o di ipoclorito di sodio, lasciandoli agire per il tempo necessario indicato sulla confezione del prodotto utilizzato.
Sarebbe preferibile che il luogo in cui viene effettuato il test consenta un adeguato ricambio d’aria, anche solo tramite l’apertura di finestre.
Infine, l’operatore sanitario dovrà farti firmare il consenso informato e raccogliere il nome e l’email del tuo medico di famiglia.

 

Se il test rapido risulta positivo, ma non presento alcun sintomo, cosa succede?

Il medico che certifica l’esito del test, oltre a caricare il certificato nella tua carta d’identità sanitaria Sanicode, dovrà accedere alla “Piattaforma Covid 19” della Regione Piemonte per segnalare la positività.

Per precauzione, dovrai:

  • indossare la mascherina FFP2
  • osservare un rigido regime di distanziamento individuale
  • comunicare l’esito positivo al tuo datore di lavoro e al tuo medico di base.

Inoltre:

  • se sei asintomatico, potrai rientrare in comunità dopo 10 giorni di isolamento dalla comparsa della positività eseguendo un test molecolare che abbia un esito negativo eseguito al termine del periodo di isolamento
  • se sei sintomatico, potrai rientrare in comunità dopo 10 giorni di isolamento dalla comparsa dei sintomi, di cui almeno 3 giorni senza sintomi, eseguendo un test molecolare che abbia un esito negativo alla fine del periodo. In tale evenienza, non vengono considerati sintomi la perdita di olfatto la perdita gusto o gusto alterato, che possono avere una prolungata persistenza nel tempo
  • se sei positivo da lungo tempo, in assenza di sintomi da almeno una settimana, potrai interrompere l’isolamento dopo 21 giorni dalla comparsa dei sintomi anche se continui a risultare positivo al test molecolare.

 

Mi è stato comunicato di essere stato in contatto con una persona che è risultata positiva al test molecolare, ma che è asintomatica. Come posso comportarmi?

Dovrai osservare un periodo di quarantena di 14 giorni dalla data dell’ultimo contatto con la persona risultata positiva oppure un periodo di quarantena di soli 10 giorni se effettuerai un test antigenico o molecolare che abbia un esito negativo alla fine della quarantena.

 

Per qualunque altro dubbio puoi scrivere ad assistenza@sanicode.app