Tutto sugli esami del sangue

Gli esami del sangue regolari sono uno dei modi più importanti per tenere traccia del tuo benessere fisico generale.
Fare il test a intervalli di routine può permetterti di vedere come cambia il tuo corpo nel tempo e ti consente di prendere decisioni informate sulla tua salute.

 

Con quale frequenza devo eseguire le analisi del sangue di routine?

Il medico in genere ti consiglierà di sottoporti a esami del sangue di routine almeno una volta all’anno, più o meno nello stesso periodo del tuo esame fisico annuale.

Ma questo è il minimo indispensabile.
Ci sono diversi motivi principali per cui potresti voler sottoporti a esami del sangue più spesso di così:

  • Stai riscontrando sintomi insoliti e persistenti. Questi potrebbero includere qualsiasi cosa, dalla stanchezza all’aumento di peso anormale al nuovo dolore.
  • Vuoi ottimizzare la tua salute. Conoscere i livelli di vari componenti del sangue, come il colesterolo HDL e LDL, può consentirti di modificare la tua dieta o il tuo piano di fitness per ridurre al minimo le abitudini malsane (che potresti non realizzare nemmeno siano malsane). Questo può anche massimizzare i nutrienti che metti nel tuo corpo e altro ancora.
  • Vuoi ridurre il rischio di malattie o complicazioni. Gli esami del sangue regolari possono rilevare precocemente i segni premonitori di quasi tutte le malattie. Molte malattie cardiache, polmonari e renali possono essere diagnosticate mediante esami del sangue.

Rivolgiti prima al medico se desidera sottoporsi a determinati esami più spesso di una volta all’anno.

 

 

Quali sono alcuni test di routine e altri che dovrei chiedere?

Alcuni dei test di routine più comuni sono:

  • emocromo completo (CBC)
  • pannello di chimica (metabolismo di base)
  • pannello tiroideo
  • test dei nutrienti per i livelli di nutrienti vitali, come ferro o vitamine del gruppo B

Alcuni altri test che potresti voler includere:

  • marcatori enzimatici se sei a rischio di cancro o altre condizioni come cirrosi epatica, ictus o celiachia
  • test per le malattie a trasmissione sessuale (STD) se hai più partner sessuali o un nuovo partner

 

Perché alcuni esami del sangue richiedono il digiuno?

Tutto ciò che mangi e bevi contiene vitamine, proteine ​​e altri nutrienti che possono far aumentare o diminuire temporaneamente i relativi livelli nel sangue.

Il digiuno per 8-12 ore aiuta a garantire che i risultati degli esami del sangue siano privi di queste variabili, rendendo i risultati del test il più accurati possibile.

Alcuni test comuni che potrebbero richiedere il digiuno includono:

  • test del colesterolo
  • esami della glicemia
  • test di funzionalità epatica
  • test di funzionalità renale
  • pannello metabolico di base
  • test del glucosio

 

Quanto tempo ci vuole per ottenere risultati?

I risultati possono richiedere da poche ore ad alcuni giorni prima che siano disponibili.
Ecco una panoramica della durata di alcuni test comuni:

  • emocromo completo (CBC): 24 ore
  • pannello metabolico di base: 24 ore
  • pannello metabolico completo: 24-72 ore
  • pannello lipidico: 24 ore

Questo può dipendere dal laboratorio specifico in cui viene eseguito il test o da quanti test vengono eseguiti contemporaneamente.
Se ordini più test, potresti non ottenere i risultati completi fino al completamento di tutti i test.

A volte un laboratorio rilascerà i risultati solo al tuo medico, che li esaminerà e poi li rilascerà a te.

 

Chi ordina i miei esami del sangue?

Il medico in genere ordina esami del sangue per te durante un controllo fisico, un controllo o un appuntamento destinato a una condizione specifica.

L’analisi del sangue è di solito parzialmente o completamente coperta da assicurazione.
Ordinare i test tramite il tuo medico ti assicura di non pagare troppo.
Il tuo medico può anche consigliarti su come scegliere strutture di test che siano affidabili, ben gestite o convenienti per te.

È possibile ordinare i propri esami del sangue senza un medico o anche un’assicurazione sanitaria, ma non è raccomandato.
Potresti finire per pagare l’intero costo non passando attraverso un piano assicurativo, che può essere costoso.

E alcune strutture per le analisi del sangue potrebbero non darti risultati accurati. Un caso famigerato di questo è Theranos , una società di biotecnologie di Palo Alto, in California, chiusa nel 2018 quando un’indagine ha scoperto bugie e frodi sull’accuratezza della sua tecnologia privata di analisi del sangue.

 


Prevenire è meglio che curare!

I nostri pacchetti di analisi del sangue a domicilio sono costruiti per verificare i parametri più importanti e anticipare possibili problemi.
Nessuno è uguale, per questo gli esami saranno personalizzati in base alla tua età e genere.

Tieni sotto controllo la tua salute

 

10 importanti esami del sangue

Diamo un’occhiata più da vicino ai test che gli adulti devono fare regolarmente.

 

1. Emocromo completo

Un test di routine per l’emocromo completo (CBC) controlla i livelli di 10 diversi componenti di ogni cellula principale nel sangue: globuli bianchi, globuli rossi e piastrine. Componenti importanti misurati da questo test includono la conta dei globuli rossi, l’emoglobina e l’ematocrito.

Ecco la gamma tipica dei risultati:

Componente Intervallo normale
globuli rossi uomini: 4,32-5,72 milioni di cellule/mcL; donne: 3,90-5,03 milioni di cellule/mcL
globuli bianchi da 3.500 a 10.500 cellule/mcL
piastrine da 150.000 a 450.000/mcL
emoglobina uomini: 13,5–17,5 grammi/decilitro (g/dl); donne: 12,0–15,5 g/dl
ematocrito uomini: 38,8–50,0% ; donne: 34,9–44,5%

 

Livelli anomali di questi componenti possono indicare:

  • carenze nutrizionali, come la vitamina B-6 o B-12
  • carenza di ferro
  • problemi di midollo osseo
  • infiammazione dei tessuti
  • infezione
  • condizioni cardiache
  • cancro

Sulla base dei risultati, il medico ordinerà test di follow-up per confermare livelli anormali e una possibile diagnosi.

 

2. Pannello metabolico di base

Un pannello metabolico di base (BMP) controlla i livelli di alcuni composti nel sangue, come:

  • elettroliti
  • calcio
  • glucosio
  • sodio
  • potassio
  • diossido di carbonio
  • cloruro
  • azoto ureico nel sangue (BUN)
  • creatinina

Questo test richiede di digiunare per almeno otto ore prima che venga prelevato il sangue.

Test Gamma normale
(adulti 18-60 anni)
Gamma normale
(adulti sopra i 60 anni)
Categoria
BUN (azoto ureico nel sangue) 6-20 mg/dL (milligrammi per decilitro di sangue) 8-23 mg/dl test del rene
creatinina 0,9-1,3 mg/dL per gli uomini; 0,6-1,1 mg/dL per le donne 0,8-1,3 mg/dL per gli uomini; 0,6-1,2 mg/dL per le donne test del rene
glucosio 70-99 mg/dl 70-99 mg/dl metabolismo degli zuccheri
albumina 3,4-5,4 g/dL (grammi per decilitro di sangue) 3,4-5,4 g/dl proteine ​​del sangue
CO2 (anidride carbonica o bicarbonato) 23-29 mEq/L (unità milliequivalenti per litro di sangue) 23-31 mEq/L (adulti 61-90 anni); 20-29 mEq/L (adulti oltre i 90 anni) pannello elettrolitico
Ca+ (calcio) 8,6-10,2 mg/dl 8,6-10,2 mg/dl pannello elettrolitico
Na+ (sodio) 136-145 mEq/L 132-146 mEq/L (adulti oltre i 90 anni) pannello elettrolitico
K+ (potassio) 3,5-5,1 mEq/L 3,5-5,1 mEq/L pannello elettrolitico
Cl- (cloruro) 98-107 mEq/L 98-111 mEq/L (adulti oltre i 90 anni) pannello elettrolitico

 

Risultati anormali possono indicare malattie renali, diabete o squilibri ormonali. Il medico eseguirà test di follow-up per diagnosticare una di queste condizioni.

 

3. Pannello metabolico completo

Un pannello metabolico completo (CMP) include tutte le misurazioni di un BMP, nonché proteine ​​e sostanze aggiuntive relative alla funzione epatica:

  • albumina
  • proteine ​​totali
  • fosfatasi alcalina (ALP)
  • alanina aminotransferasi (ALT)
  • aspartato aminotransferasi (AST)
  • bilirubina

Le stesse conclusioni possono essere tratte da un CMP come da un BMP per le stesse sostanze coperte da un BMP. Altri livelli anormali possono anche indicare condizioni sottostanti, come:

Livelli alti Livelli bassi
ALP • blocco del dotto biliare
• cirrosi
• infiammazione della colecisti
• calcoli biliari
• epatite
• morbo di Paget
• disturbi del metabolismo osseo
• chirurgia cardiaca
• malnutrizione
• carenza di mentazinc
ALT • cirrosi
• epatite
• cancro al fegato
• danno epatico
considerato normale
AST • cirrosi
• patologie cardiache
• epatite
• mononucleosi
• (mono)pancreatite
considerato normale
bilirubina • distruzione anormale dei globuli rossi (emolisi)
• reazioni avverse ai farmaci
• blocco del dotto biliare
• sindrome di Gilbert
• epatite
non è un problema

 

4. Pannello lipidico

Questo test controlla i livelli di due tipi di colesterolo:

  • lipoproteine ​​ad alta densità (HDL), o colesterolo “buono”
  • lipoproteine ​​a bassa densità (LDL), o colesterolo “cattivo”

L’HDL è “buono” perché rimuove le sostanze nocive dal sangue e aiuta il fegato a scomporle in rifiuti.
L’LDL è “cattivo” perché può causare lo sviluppo di placca nelle arterie, aumentando il rischio di malattie cardiache.

Devi digiunare per almeno 8 ore prima di questo test.

Ecco le gamme per ogni tipo:

alto basso
HDL > 60 mg/dl uomini: < 40 mg/dL; donne: < 50 mg/dL
LDL > 160 mg/dl < 100 mg/dl

 

I livelli normali possono variare anche in base all’età.

 

5. Pannello della tiroide

Un pannello tiroideo, o test della funzionalità tiroidea, controlla quanto bene la tiroide sta producendo e reagendo a determinati ormoni, come:

  • Triiodotironina (T3). Insieme a T4, regola la frequenza cardiaca e la temperatura corporea.
  • Assorbimento di resina T3 (RU). Questo misura quanto bene si lega un ormone chiamato globulina legante la tiroxina.
  • Tiroxina (T4). Insieme al T3, questo regola il tuo metabolismo e il modo in cui cresci.
  • Ormone stimolante la tiroide (TSH). Questo aiuta a regolare i livelli di ormoni rilasciati dalla tiroide.

La tiroide , una piccola ghiandola nel collo, aiuta a regolare le funzioni corporee come l’umore, il livello di energia e il metabolismo generale.

Ecco i risultati normali:

  • T3: 100-200 nanogrammi per decilitro di sangue (ng/dL)
  • T3RU: dipende dai livelli di T3 (sarà basso se i livelli di T3 sono alti e viceversa)
  • T4: 5,0–12,0 microgrammi per decilitro (μg/dL)
  • TSH: 0,4-4,0 milliunità internazionali per litro di sangue (mIU/L)

Livelli anormali di questi ormoni possono indicare numerose condizioni , come bassi livelli di proteine, disturbi della crescita della tiroide e livelli anormali di testosterone o estrogeni.

 

6. Marcatori enzimatici

Gli enzimi sono proteine ​​che aiutano il tuo corpo a compiere determinati processi chimici, come scomporre il cibo e coagulare il sangue.
Sono utilizzati in tutto il corpo per molte funzioni vitali.
Livelli di enzimi anormali possono indicare molte condizioni diverse.

Gli enzimi comuni testati includono:

  • Creatina fosfochinasi (CPK-1). Questo si trova nei polmoni e nel cervello. Livelli elevati possono indicare lesioni cerebrali o cancro.
  • CPK-2 (CK-MB). Questi enzimi si trovano nel tuo cuore. Spesso aumentano nel sangue dopo un infarto o altre lesioni cardiache.
  • CPK-3. Questi enzimi si trovano anche nel tuo cuore. Spesso derivano da infiammazioni muscolari, lesioni o esercizio fisico intenso.
  • Troponina. Questo è un enzima del cuore che può penetrare nel sangue e deriva da una lesione cardiaca.

Ecco gli intervalli normali per l’enzima sopra elencato:

  • CPK-1: circa 200 unità per litro (U/L)
  • CPK-2: 5–25 unità internazionali per litro (UI/L)
  • CPK-3: circa 200 U/L
  • troponina: < 0,02 ng/mL

 

7. Test sulle malattie sessualmente trasmissibili

Molte malattie sessualmente trasmissibili (MST) possono essere diagnosticate utilizzando un campione di sangue.
Questi test sono spesso combinati con campioni di urina o tamponi di tessuto infetto per diagnosi più accurate.

Le seguenti malattie sessualmente trasmissibili possono essere diagnosticate con esami del sangue:

  • clamidia
  • gonorrea
  • herpes
  • HIV
  • sifilide

Gli esami del sangue non sono sempre accurati subito dopo aver contratto un’infezione.
Per un’infezione da HIV, ad esempio, potrebbe essere necessario attendere almeno un mese prima che un esame del sangue possa rilevare il virus.

 

8. Pannello di coagulazione

I test di coagulazione misurano quanto bene il sangue coagula e quanto tempo impiega il sangue a coagularsi.
Gli esempi includono il test del tempo di protrombina (PT) e il test dell’attività del fibrinogeno .

La coagulazione è un processo cruciale che aiuta a fermare l’emorragia dopo un taglio o una ferita.
Ma un coagulo in una vena o in un’arteria può essere mortale, bloccando il flusso sanguigno al cervello, al cuore o ai polmoni e causando infarto o ictus.

I risultati del test di coagulazione variano in base alla salute e alle eventuali condizioni sottostanti che possono influenzare la coagulazione.

I risultati di questo test possono essere utilizzati per diagnosticare:

  • leucemia mieloide acuta
  • sanguinamento eccessivo (emofilia)
  • trombosi
  • condizioni del fegato
  • carenza di vitamina K

 

9. Test del siero DHEA-solfato

L’ormone deidroepiandrosterone (DHEA) proviene dalle ghiandole surrenali. Questo test misura se è troppo alto o troppo basso.

Negli uomini, il DHEA aiuta a sviluppare tratti come la crescita dei peli del corpo, quindi livelli bassi sono considerati anormali.
Nelle donne, livelli elevati possono causare lo sviluppo di tratti tipicamente maschili, come i peli corporei in eccesso , quindi livelli bassi sono normali.

Bassi livelli negli uomini sono chiamati carenza di DHEA, che può essere causata da:

  • diabete di tipo 2
  • malattie renali
  • anoressia nervosa
  • Aids

Livelli elevati negli uomini o nelle donne possono derivare da:

  • cancro o tumore nelle ghiandole surrenali
  • esordio precoce della pubertà da iperplasia surrenalica congenita
  • sviluppo genitale anormale
  • sindrome dell’ovaio policistico (nelle donne)

 

10. Test della proteina C-reattiva

La proteina C-reattiva (CRP) viene prodotta dal fegato quando i tessuti del corpo sono infiammati.
Livelli elevati di CRP indicano un’infiammazione dovuta a una varietà di cause, tra cui:

  • infiammazione dell’arteria
  • infezione
  • malattia infiammatoria intestinale (IBD)
  • cardiopatia
  • artrite reumatoide
  • lupus
  • cancro

Maggiore è il livello dei risultati, maggiore è il rischio di malattie cardiache:

  • < 1 mg/L: basso rischio
  • 1-2,9 mg/L: rischio intermedio
  • > 3 mg/L: alto rischio
  • > 10 mg/L: rischio estremamente elevato e ulteriori test dovrebbero essere eseguiti per diagnosticare livelli elevati di infiammazione nel corpo

 

Qual è la tipica procedura di analisi del sangue?

Queste procedure vengono solitamente eseguite in un laboratorio o in uno studio medico e richiedono pochi minuti.

Per eseguire un esame del sangue, un infermiere o un tecnico:

  1. Pulisce l’area del braccio da cui prelevano il sangue.
  2. Lega un elastico alla parte superiore del braccio per rendere più visibili le vene.
  3. Mette delicatamente un ago attaccato a un tubo in una vena per prelevare il sangue.
  4. Rimuove l’ago dalla pelle e toglie l’elastico dal braccio quando la raccolta è completa.
  5. Copre il sito di prelievo con una benda o cotone pulito e nastro medico.

I rischi degli esami del sangue di routine sono molto bassi, ma possono includere:

  • leggero dolore o fastidio quando l’ago entra
  • svenimento per la perdita di sangue
  • puntura della vena

 

Conclusione

Gli esami del sangue offrono un’importante istantanea della tua salute generale. Sono anche un buon modo per contrarre malattie o malattie in anticipo o per vedere come il tuo corpo risponde ai trattamenti per varie condizioni.

Fai gli esami del sangue di routine almeno una volta all’anno.
Parla con il tuo medico per sapere se ci sono altri test di cui potresti aver bisogno per garantire la tua salute ottimale.

 


Scopri i nostri pacchetti di check-up a domicilio

4 categorie, decine di esami, risultati online in 24/48 ore, referto sulla tua Sanicode Card gratuita

Scopri di più!