Come leggere la pressione sanguigna

Cosa significano i tuoi valori di pressione sanguigna?

L’unico modo per sapere se hai la pressione alta (HBP o ipertensione) è fare un test della pressione sanguigna.
Capire i risultati è la chiave per controllare la pressione alta.

Intervalli di pressione sanguigna sani e malsani

Scopri cosa è considerato normale, come raccomandato dall’American Heart Association.

Livello Sistolica (in mm Hg, valore più grande) Diastolica (in mm Hg, valore inferiore)
Normale < 120 < 80
Elevato 120 – 129 < 80
Ipertensione (fase 1) 130 – 139 80 – 89
Ipertensione (fase 2) 140 > 90 >
Crisi ipertensiva (consultare immediatamente un medico) 180 > 120 >

Nota: una diagnosi di pressione bassa o alta deve essere confermata da un medico.

Livelli di pressione sanguigna

I cinque intervalli di pressione sanguigna riconosciuti dall’American Heart Association sono:

Normale
I valori di pressione sanguigna inferiori a 120/80 mm Hg sono considerati nell’intervallo normale. Se i tuoi risultati rientrano in questa categoria, attieniti ad abitudini salutari per il cuore, come seguire una dieta equilibrata e fare esercizio fisico regolarmente.

Elevato
La pressione sanguigna elevata è quando le letture variano costantemente da 120-129 sistolica e diastolica inferiore a 80 mm Hg. È probabile che le persone con pressione sanguigna elevata sviluppino la pressione alta a meno che non vengano prese misure per controllare la condizione.

Ipertensione Fase 1
Lo stadio 1 dell’ipertensione è quando la pressione sanguigna varia costantemente da 130-139 sistolica o 80-89 mm Hg diastolica. In questa fase dell’ipertensione, è probabile che i medici prescrivano cambiamenti nello stile di vita e potrebbero prendere in considerazione l’aggiunta di farmaci per la pressione sanguigna in base al rischio di malattia cardiovascolare aterosclerotica (ASCVD), come infarto o ictus.

Ipertensione Fase 2
Lo stadio 2 dell’ipertensione è quando la pressione sanguigna varia costantemente a 140/90 mm Hg o superiore. In questa fase dell’ipertensione, è probabile che i medici prescrivano una combinazione di farmaci per la pressione sanguigna e cambiamenti nello stile di vita.

Crisi ipertensiva
Questa fase dell’ipertensione richiede cure mediche. Se le letture della pressione sanguigna superano improvvisamente i 180/120 mm Hg, attendi cinque minuti e poi controlla di nuovo la pressione sanguigna. Se le tue letture sono ancora insolitamente alte, contatta immediatamente il medico. Potresti avere una crisi ipertensiva .

Se la pressione sanguigna è superiore a 180/120 mm Hg e si verificano segni di possibili danni agli organi come dolore toracico, mancanza di respiro, mal di schiena, intorpidimento / debolezza, alterazione della vista o difficoltà a parlare, non aspettare per vedere se la tua pressione scende da sola. Chiama il 112.

I tuoi numeri di pressione sanguigna e cosa significano

La tua pressione del sangue è registrata con due numeri:

Pressione sanguigna sistolica (primo numero) – indica quanta pressione il sangue sta esercitando contro le pareti delle arterie quando il cuore batte.

Pressione sanguigna diastolica (secondo numero) – indica quanta pressione il sangue sta esercitando contro le pareti delle arterie mentre il cuore riposa tra i battiti.

Quale numero è più importante?

In genere, viene prestata maggiore attenzione alla pressione sanguigna sistolica (il primo numero) come principale fattore di rischio di malattie cardiovascolari per le persone con più di 50 anni.
Nella maggior parte delle persone, la pressione sanguigna sistolica aumenta costantemente con l’età a causa della crescente rigidità delle grandi arterie, a lungo accumulo a lungo termine di placca e una maggiore incidenza di malattie cardiache e vascolari.

Tuttavia, per una diagnosi di pressione alta può bastare un solo valore alto tra pressione sistolica o diastolica.
Secondo studi recenti, il rischio di morte per cardiopatia ischemica e ictus raddoppia con ogni aumento sistolico di 20 mm Hg o diastolico di 10 mm Hg tra le persone di età compresa tra 40 e 89 anni.

Perché la pressione sanguigna si misura in mm Hg?

L’abbreviazione mm Hg significa millimetri di mercurio.
Il mercurio è stato utilizzato nei primi manometri ed è ancora oggi utilizzato in medicina come unità di misura standard per la pressione.

Oltre alla pressione dovresti tenere sotto controllo la composizione del tuo sangue!

Scopri i nostri pacchetti di check-up a domicilio: 4 categorie, decine di esami, risultati online in 24/48 ore, referto sulla tua Sanicode Card gratuita

Scopri di più!